1 BILANCIO DI RECORDATI S.p.A. AL 31 DICEMBRE 2021
2 RECORDATI INDUSTRIA CHIMICA E FARMACEUTICA S.p.A. Società soggetta ad attività di direzione e coordinamento di Rossini Luxembourg S.àr.l. Sede Legale: Via Matteo Civitali, 1 – Milano Capitale Sociale: € 26.140.644,50 i.v. Codice fiscale e numero di iscrizione al Registro delle Imprese di Milano 00748210150 La Società redige il bilancio consolidato per il gruppo Recordati. CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE 1 ANDREA RECORDATI 2 Presidente GUIDO GUIDI Vice Presidente ROBERT KOREMANS 3 Amministratore Delegato SILVIA CANDINI Indipendente MICHAELA CASTELLI Lead Indipendent Director GIORGIO DE PALMA JOANNA LE COUILLIARD Indipendente GIAMPIERO MAZZA PIERGIORGIO PELUSO Indipendente CATHRIN PETTY KIM STRATTON 4 FRITZ SQUINDO Group General Manager COLLEGIO SINDACALE 5 ANTONIO SANTI Presidente EZIO SIMONELLI LIVIA AMIDANI ALIBERTI Sindaci Effettivi PATRIZIA PALEOLOGO ORIUNDI ANDREA BALELLI Sindaci Supplenti SOCIETÀ DI REVISIONE EY S.p.A. Incarico conferito dall’Assemblea del 29 aprile 2020 per gli esercizi 2020‐2028 1 in carica al 31 dicembre 2021 (invariato alla data di approvazione del presente Bilancio) fino all’Assemblea di approvazione del Bilancio al 31 dicembre 2021. 2 Nominato Presidente in data 1° dicembre 2021, a seguito delle dimissioni del dott. Alfredo Altavilla ‐ dalle cariche di Presidente e Amministratore – e alle proprie dimissioni dalla carica di Amministratore Delegato. 3 Nominato Amministratore Delegato per cooptazione in data 1° dicembre 2021, a seguito alle dimissioni del dott. Andrea Recordati dalla carica di Amministratore Delegato. 4 Nominata amministratore per cooptazione in data 16 dicembre 2021, in sostituzione del dott. Francesco Balestrieri dimessosi con efficacia dal 15 ottobre 2021. 5 Collegio Sindacale in carica fino all'Assemblea di approvazione del Bilancio al 31 dicembre 2022.
3 Relazione sulla gestione Signori Azionisti, il bilancio della Società al 31 dicembre 2021, che presentiamo alla Vostra approvazione, presenta un utile netto di € 219.109 migliaia. Per ulteriori informazioni riguardo all’andamento gestionale e alle strategie di sviluppo si rimanda alla Relazione sulla gestione del bilancio consolidato. Le voci del conto economico riclassificato con l’evidenza dei costi per destinazione, con la relativa incidenza sui ricavi netti (1) e la variazione rispetto all’anno precedente sono le seguenti: € (migliaia) 2021 % su ricavi 2020 % su ricavi Variazioni 2021/2020 % Ricavi netti (1) 464.719 100,0 449.421 100,0 15.298 3,4 Costo del venduto (182.444) (39,3) (178.807) (39,8) (3.637) 2,0 Utile lordo 282.275 60,7 270.614 60,2 11.661 4,3 Spese di vendita (67.146) (14,4) (45.944) (10,2) (21.202) 46,1 Spese di ricerca e sviluppo (43.148) (9,3) (38.824) (8,6) (4.324) 11,1 Spese generali e amministrative (41.126) (8,8) (29.590) (6,6) (11.536) 39.0 Altri proventi/(oneri) netti (7.014) (1,5) (3.655) (0,8) (3.359) 91.9 Utile operativo 123.841 26,7 152.601 34,0 (28.760) (18,8) Dividendi 123.854 26,6 132.785 29,5 (8.931) (6,7) Svalutazione di Partecipazioni 0 (0,0) (2.539) (0,5) 2.539 n.s. Proventi/(oneri) finanziari netti (16.514) (3,6) (13.308) (3,0) (3.206) 24,1 Utile prima delle imposte 231.181 49,7 269.539 60,0 (38.358) (14,2) Imposte sul reddito (12.072) (2,6) (34.875) (7,8) 22.803 (65,4) Utile netto 219.109 47,1 234.664 52,2 (15.555) (6,6) (1) I Ricavi netti nel conto economico riclassificato comprendono altri ricavi per € 68 migliaia (€ 45 nel 2020), in particolare relativi a contributi di formazione e affitti, che nel prospetto di Bilancio sono classificati nella Nota 4 Altri ricavi e proventi. I ricavi netti ammontano a € 464,7 milioni, in incremento di € 15,3 milioni rispetto all’esercizio precedente grazie alle vendite di Eligard® (leuprelin acetato) realizzate dal mese di gennaio a seguito dell’accordo di licenza con Tolmar International Ltd, che hanno più che compensato la riduzione delle vendite di altri prodotti influenzata anche dagli effetti distorsivi registrati sul mercato nel primo semestre del 2020, in corrispondenza dell’inizio della pandemia a seguito dell’importante richiesta di medicinali da parte dei clienti della Società, oltre che dalla successiva politica di riduzione del livello dello stock effettuata dal canale distributivo. All’inizio del 2021 è stata sospesa la commercializzazione di Isocef® a causa di una temporanea non disponibilità del prodotto sul mercato con un impatto negativo di € 4,0 milioni rispetto all’esercizio precedente; inoltre si segnala la riduzione di € 4,4 milioni delle vendite a causa della perdita di esclusività di Urorec®. Tra i prodotti di automedicazione, buono l’andamento di Alovex®, Proctolyn®, Eumill® e Transact‐Lat®. I ricavi netti della chimica farmaceutica, costituiti dalla vendita di principi attivi prodotti nello stabilimento di Campoverde di Aprilia, pari a € 48,5 milioni, sono in flessione dello 0,9% rispetto al 2020.
4 L’utile lordo, pari a € 282,3 milioni, è in aumento di € 11,7 milioni rispetto al 2020, con un’incidenza sui ricavi del 60,7%, migliorativa rispetto all’incidenza registrata nell’anno precedente pari al 60,2% sulle rispettive vendite, per l’effetto mix favorevole. Le spese di vendita si incrementano di € 21,2 milioni equivalenti al 46,1%, sia per lle royalties passive dovute a Tolmar International Ltd correlate alle vendite del nuovo prodotto Eligard®, sia per le spese di distribuzione dovute ad Astellas prima del trasferimento a Recordati dell’autorizzazione di vendita di Eligard®. In aggiunta si registra l’incremento delle attività promozionali e dell’operatività delle FOE (forze operative esterne) rispetto a quanto effettuato nell’esercizio precedente, quando erano in vigore maggiori restrizioni per l’emergenza epidemiologica da COVID‐19 e si era beneficiato di sussidi nella fase più acuta dell’emergenza pandemica. Nel complesso le spese di vendita presentano quindi un incremento della loro incidenza sui ricavi. Le spese di ricerca e sviluppo sono pari a € 43,1 milioni con un’incidenza del 9,3% sui ricavi netti, in incremento del 11,1% rispetto a quelle dell’anno precedente, principalmente per i costi sostenuti in attesa del passaggio delle A.I.C. (Autorizzazioni immissione in commercio) di Eligard® nei vari Paesi, e per l’aumento degli ammortamenti relativi allo stesso prodotto acquisito in licenza da Tolmar International nel mese di gennaio 2021. Le spese generali e amministrative sono in incremento del 39,0% per il rafforzamento della struttura di coordinamento generale al fine di gestire una crescente complessità di portafoglio, in particolare per supportare la gestione dei nuovi prodotti corporate. L’incremento è da attribuire prevalentemente ai costi del personale che, in presenza di un incremento nell’ organico medio, aumentano rispetto al 2020 quando, a causa della riduzione delle attività determinata dalla pandemia da COVID‐19, le spese per i sistemi di incentivazione erano state inferiori, oltre che ai costi di selezione dei nuovi manager. Si segnalano inoltre i costi addebitati dalle consociate anche per gli aggiustamenti dei prezzi di trasferimento dei prodotti che permettono di rispettare il criterio di libera concorrenza. Gli altri oneri e proventi netti sono pari ad un costo di € 7,0 milioni, e comprendono in particolare € 4,0 milioni sostenuti per il progetto di acquisizione di EUSA Pharma (UK) Ltd (una società farmaceutica specialistica globale focalizzata su malattie rare e oncologiche di nicchia), € 2,4 milioni per accordi consensuali di incentivi all’esodo, € 1,5 milioni di costi sostenuti per far fronte all’emergenza sanitaria da COVID‐19 per la messa in sicurezza degli ambienti di lavoro, per l’acquisto di dispositivi di protezione individuale e per erogazioni liberali in favore di associazioni che si occupano delle persone meno abbienti. L’utile operativo è pari a € 123,8 milioni con un’incidenza del 26,7% sui ricavi netti, in riduzione nonostante il miglioramento dell’utile lordo rispetto al 34,0% rilevato nell’esercizio precedente, per effetto dell’incremento delle spese operative sopra descritto. I dividendi da società controllate ammontano a € 123,9 milioni, in riduzione di € 8,9 milioni rispetto al 2020. La Svalutazione di Partecipazioni contabilizzata nell’esercizio precedente, pari a € 2,5 milioni, era relativa alla controllata Recordati Pharmaceuticals Ltd nel Regno Unito. Gli oneri finanziari netti sono pari a € 16,5 milioni; l’incremento di € 3,2 milioni rispetto all’esercizio precedente è principalmente imputabile alla contabilizzazione nel 2020 degli effetti positivi del rimborso di due finanziamenti infragruppo e dell’estinzione dei relativi contratti di cross‐currency swaps. La riduzione delle imposte di € 22,8 milioni rispetto all’anno precedente, è dovuta prevalentemente al beneficio fiscale ACE (Aiuto alla Crescita Economica) derivante dalla fusione per l’incorporazione delle proprie controllanti, per il quale la Società ha ereditato da Rossini Investimenti S.p.A. un beneficio pari a € 12,9 milioni, oltre all’impatto sulla riduzione del risultato prima delle imposte. L’utile netto è pari a € 219,1 milioni.
5 Di seguito viene riportata la sintesi della posizione finanziaria netta, dettagliata alla voce 43 delle Note Illustrative: € (migliaia) 31.12.2021 31.12.2020 Variazione 2021/2020 Disponibilità liquide e mezzi equivalenti e altri crediti finanziari a breve termine 188.521 160.526 27.995 Indebitamento finanziario corrente (1) (723.404) (651.056) (72.348) Posizione finanziaria a breve termine (534.883) (490.530) (44.353) Crediti finanziari ‐ dovuti oltre un anno 131.711 150.693 (18.982) Finanziamenti ‐ dovuti oltre un anno (2) (709.364) (707.078) (2.286) Posizione finanziaria netta (1.112.536) (1.046.915) (65.621) (1) L’indebitamento finanziario corrente include i finanziamenti dovuti entro un anno, i debiti verso banche e gli altri debiti finanziari a breve termine. (2) Inclusa la valutazione al fair value dei relativi strumenti derivati di copertura del rischio di cambio (cash flow hedge) classificati nelle voci 23 dell’attivo e 35 del passivo con un effetto complessivamente positivo pari a € 443 migliaia al 31 dicembre 2021. Al 31 dicembre 2021 la posizione finanziaria netta evidenzia un debito di € 1.112,5 milioni rispetto al debito di € 1.046,9 milioni al 31 dicembre 2020. Nel corso dell’esercizio sono stati pagati € 35,0 milioni a Tolmar International Ltd. a seguito dell’accordo di licenza per Eligard®. Inoltre, sono state acquistate azioni proprie per un totale, al netto delle vendite per esercizio di stock options, di € 59,3 milioni e sono stati pagati dividendi per un totale di € 216,6 milioni. La variazione della posizione finanziaria al lordo degli effetti sopra citati conferma la solida generazione di cassa della Società che è stata di circa € 245,3 milioni. Gli investimenti in immobili, impianti e macchinari sono stati pari a € 17,4 milioni e si riferiscono a investimenti realizzati presso la Sede di Milano (€ 6,9 milioni), che comprendono gli investimenti per lo stabilimento e per la ricerca farmaceutica, e presso lo stabilimento di Campoverde (€ 10,5 milioni). RICERCA E SVILUPPO L’apporto di nuovi farmaci, sia attraverso i programmi di ricerca interna, sia attraverso le opportunità di ricerca e sviluppo in collaborazione con aziende e istituti di ricerca esterni al Gruppo, è stato elemento importante anche nel 2021 per arricchire la pipeline e assicurare la crescita futura del Gruppo. Parallelamente, si è svolta una importante e intensa attività regolatoria per ottenere l’autorizzazione all’immissione sul mercato dei farmaci Recordati in nuovi territori. Nel corso dell’esercizio le attività di ricerca e sviluppo del Gruppo si sono concentrate prevalentemente nell’area delle malattie rare. Nuove acquisizioni e licenze hanno arricchito il portafoglio prodotti nelle patologie rare e nell’area dello Specialty Care. Nell’area Specialty & Primary Care, la pipeline di prodotti si è arricchita con Eligard®. Sono continuate attività di mantenimento a supporto dei farmaci già in commercio, nonché attività di tipo preclinico su nuovi farmaci. PRODOTTI IN SVILUPPO Nome Origine Indicazione Fase di sviluppo REAGILA® Gedeon Richter Schizofrenia Piano pediatrico post‐autorizzativo ELIGARD® Tolmar Cancro della prostata ormono‐dipendente Attività post‐autorizzative per sviluppo di un nuovo device
6 Le principali attività di ricerca e sviluppo nel corso del 2021 sono riassunte nei paragrafi seguenti. Eligard® (leuprorelina acetato) Dopo il perfezionamento dell’accordo di Licenza e Fornitura con Tolmar International Ltd nel gennaio 2021, è iniziata una intensa attività di tipo regolatorio per il trasferimento delle autorizzazioni all’immissione in commercio di Eligard® (leuprorelin acetato), un medicinale indicato per il trattamento del cancro della prostata ormono‐dipendente in stadio avanzato e per il trattamento del cancro della prostata ormono‐ dipendente ad alto rischio localizzato e localmente avanzato, in combinazione con la radioterapia. Il principio attivo di Eligard®, leuprorelin acetato, si presenta sotto forma di una polvere che viene solubilizzata con un solvente per iniezione sottocutanea. Il prodotto è disponibile in tre diversi dosaggi (rispettivamente per 1 mese, 3 mesi e 6 mesi di trattamento) in un unico kit contenente due siringhe. Nel 2021 sono state effettuate numerose attività (implementate da Tolmar) per lo sviluppo di un nuovo dispositivo costituito da due siringhe pre‐connesse, per facilitare come richiesto da EMA la somministrazione del farmaco da parte del personale sanitario. Un ampio studio clinico osservazionale prospettico “real life” è inoltre iniziato in Francia, per valutare l’efficacia e la tollerabilità della formulazione di leuprorelina acetato di 22.5 mg (per il trattamento di 3 mesi) e 45 mg (per il trattamento di 6 mesi) in condizioni di comune pratica medica giornaliera. Seloken® / Seloken® ZOK (metoprololo) Logimax® (metoprololo + felodipina) Nel 2021 è stato aggiunto un nuovo produttore responsabile del confezionamento secondario e del rilascio dei lotti per le fiale. Inoltre, nella maggior parte dei Paesi è stato presentato l'aggiornamento delle Informazioni sul prodotto per conformarsi alle Linee guida europee per gli eccipienti per i medicinali contenenti metoprololo e metoprololo + felodipina. Reagila® (cariprazina) Proseguono gli studi volti a dimostrare l’efficacia e la sicurezza del trattamento con cariprazina negli adolescenti (13‐17 anni), sui quali per gli effetti della pandemia COVID‐19 si è registrato un rallentamento nel reclutamento dei pazienti. Le tempistiche per il completamento del piano pediatrico sono attualmente in discussione con il Comitato Pediatrico Europeo. Il farmaco è inoltre ora in corso di registrazione in Tunisia e Turchia. Lomexin® (fenticonazolo) Fenticonazolo è un prodotto antimicotico a uso topico proveniente dalla ricerca Recordati. Sono stati condotti diversi progetti a supporto dello sviluppo del prodotto, considerando la crescita delle vendite e le potenzialità connesse al passaggio a medicinale senza obbligo di ricetta medica in diversi paesi europei e alla pubblicazione di evidenze scientifiche a supporto dell’efficacia della molecola di fenticonazolo per il trattamento delle infezioni vaginali di diversa eziologia. Si è ottenuta la modifica del regime di fornitura da “medicinale con obbligo di prescrizione medica” a “medicinale senza obbligo di prescrizione” in Slovacchia, Estonia, Serbia, Portogallo e Repubblica Ceca per le capsule vaginali. Inoltre, è in corso una variazione in worksharing per l'inserimento di Recordati Ilaç come sito produttivo alternativo del prodotto finito per le registrazioni nazionali europee delle creme. Nel 2021 sono stati completati gli studi di approfondimento del rischio ambientale sul fenticonazolo, richiesti dall’autorità regolatoria danese. Il report finale di questa attività sarà disponibile nel primo trimestre del 2022. Attività su Farmaci per il trattamento di malattie rare La Società svolge attività di supporto agli studi effettuati dalle altre consociate, che sono riaddebitati alle stesse sulla base dei service agreement.
7 Infatti, il Gruppo è sempre più impegnato nella ricerca e nello sviluppo di terapie per le malattie rare e ha nella sua pipeline molteplici farmaci per la cura di tali patologie, in diverse fasi di sviluppo. ALTRE INFORMAZIONI La Società è soggetta ad attività di direzione e coordinamento di Rossini Luxembourg S.àr.l, ai sensi dell’art. 2497 e seguenti del codice civile. I dati essenziali del bilancio al 31 dicembre 2020 approvato della società esercitante la direzione e il coordinamento sono riportati nell’allegato n. 6. Nel corso del 2021, non vi sono state decisioni del Consiglio di Amministrazione ritenute “decisioni influenzate dall’attività di direzione e coordinamento”. Nel mese di aprile è stato redatto l’atto di fusione relativo all’incorporazione di Rossini Investimenti S.p.A. e FIMEI S.p.A. in Recordati S.p.A., il cui successivo deposito presso il registro delle imprese ha determinato il perfezionamento dell’operazione, con efficacia contabile e fiscale dal 1 aprile 2021. La fusione, approvata dall’Assemblea degli Azionisti in data 17 dicembre 2020, non ha determinato alcuna variazione del capitale sociale della società incorporante, né il pagamento di conguagli in denaro; inoltre il profilo patrimoniale e reddituale di Recordati S.p.A. post fusione è rimasto sostanzialmente in linea con quello precedente l’operazione e, in particolare, la fusione non ha alterato la posizione finanziaria netta e quindi la capacità di investimento di Recordati, né la strategia o politica di allocazione del suo capitale. In data 16 luglio 2021, il Consiglio di Amministrazione ha approvato la nuova struttura di corporate governance di Recordati che prevede la nomina di Rob Koremans come nuovo Amministratore Delegato (CEO) a partire dal 1 dicembre 2021. Conseguentemente, in data 1 dicembre 2021, il Consiglio di Amministrazione ha nominato Andrea Recordati, in precedenza Amministratore Delegato (CEO), Presidente e Robert Koremans Amministratore Delegato (CEO). La Società ha confermato che sotto la leadership di Rob Koremans, Recordati continuerà a consolidare la propria strategia, così come definita nel recente piano triennale, combinando la crescita organica a volumi dell'attuale portafoglio alla creazione di valore attraverso operazioni di Business Development e M&A. Come futuro Presidente Andrea Recordati continuerà a partecipare all’elaborazione della strategia del Gruppo, in supporto al nuovo CEO e al senior management team. Alla luce di altri importanti incarichi conferitegli dal Governo italiano e essendo stato completato il processo di transizione verso una nuova Governance della Società, parimenti in data 16 luglio 2021, il Presidente Alfredo Altavilla ha rassegnato le proprie dimissioni dalla carica sempre a far data dal 1 dicembre 2021. Nel corso dell’esercizio sono state acquistate n. 2.135.498 azioni proprie, per un controvalore di € 101,8 milioni e cedute n. 1.750.500 azioni proprie per un controvalore di € 42,5 milioni, a seguito dell’esercizio di opzioni nell’ambito dei piani “stock options”, 2014‐2018 e 2018‐2022 da parte di dipendenti del Gruppo. Al 31 dicembre 2021 la Società deteneva in portafoglio n. 3.214.300 azioni proprie pari al 1,54 % del capitale sociale, aventi un valore nominale pari a € 0,125 ciascuna. Per quanto riguarda l’analisi e la descrizione dei principali rischi e incertezze cui la Società è esposta, ai sensi dei commi 1 e 2 dell’articolo 2428 del Codice Civile, si rinvia alla parte specifica “Principali rischi ed incertezze” nella Relazione sulla gestione del bilancio consolidato. In relazione all’informativa prevista dal terzo comma punto 6‐bis dell’art. 2428 del Codice Civile, circa gli obiettivi e le politiche della Società in materia di gestione del rischio finanziario si rimanda alla nota illustrativa 40. In conformità a quanto richiesto dall’art. 4, comma 7, del Regolamento sulle operazioni con parti correlate
8 adottato con delibera CONSOB n. 17221 del 12 marzo 2010 e successive modifiche nonché con l’art.2391‐bis, comma 1, Codice Civile, la Società comunica di aver adottato la “Procedura per la disciplina delle operazioni con parti correlate” disponibile, nel testo integrale, nel sito internet della Società www.recordati.it (sezione “Corporate Governance”) , come da ultimo aggiornata in data 17 giugno 2021. Per ogni informazione in tema di corporate governance si rinvia alla Relazione sul Governo Societario e gli Assetti Proprietari, redatta ai sensi dell’art.123 bis del TUF approvata dal consiglio di Amministrazione contestualmente alla Relazione sulla Gestione. Si precisa che le informazioni di cui ai commi 1 e 2 dell’art.123 bis del Dlgs. n.58/1998 sono contenute nella separata “Relazione sul Governo Societario e gli Assetti Proprietari” disponibile, nel testo integrale, nel sito internet della Società www.recordati.it (sezione Corporate Governance”). In relazione all’informativa prevista sulle “informazioni attinenti all’ambiente e al personale” si rimanda alla Relazione sulla gestione del bilancio consolidato. La Società ha una sede secondaria in Campoverde di Aprilia (Latina), Via Mediana Cisterna, 4. Le partecipazioni detenute dagli Amministratori, dai Sindaci, dai Direttori generali e dai dirigenti con responsabilità strategiche sono riportate nella Relazione sulla politica in materia di Remunerazione e sui compensi corrisposti pubblicata ai sensi dell’art. 123‐ter del TUF. In merito ai principi di comportamento adottati dalla società si rimanda a quanto illustrato nella Relazione non finanziaria. In relazione all’informativa prevista dalla Comunicazione Consob del 28 luglio 2006 circa le operazioni atipiche e/o inusuali, si rimanda alla nota illustrativa 45. RAPPORTI CON PARTI CORRELATE Al 31 dicembre 2021, i rapporti di debito e credito con le Società costituenti il gruppo Recordati ammontano a € 529.235 migliaia di debiti ed € 306.380 migliaia di crediti. Le poste più significative sono rappresentate da: crediti per finanziamenti concessi a Società del Gruppo per € 230.604 migliaia; debiti per finanziamenti ricevuti da Società del Gruppo per € 15.650 migliaia; crediti verso le controllate di natura commerciale per € 46.217 migliaia; debiti verso le controllate di natura commerciale per € 8.722 migliaia; crediti verso le controllate per la gestione della tesoreria centralizzata per € 29.181 migliaia; debiti verso le controllate per la gestione della tesoreria centralizzata per € 504.618 migliaia. Le vendite, prestazioni e royalties verso Società del Gruppo realizzate nel corso del 2021 sono state di € 233.389 migliaia. Nel corso dell’esercizio, sono stati ricevuti dividendi da Innova Pharma S.p.A. per € 3.168 migliaia, da Natural Point S.r.l. per € 3.000 migliaia, da Italchimici S.p.A. per € 6.117 migliaia, da Recordati Pharma GmbH per € 5.407 migliaia, da Bouchara Recordati S.a.s. per € 10.500 migliaia, da Recordati Ireland Ltd per € 65.000 migliaia, da Recordati Romania S.R.L. per € 1.626 migliaia, da Casen Recordati S.L. per € 26.286 migliaia, da Tonipharm S.A.S. per € 1.804 migliaia e da Opalia Pharma S.A. per € 946 migliaia Gli altri debiti correnti includono il debito verso Italchimici S.p.A. per € 215 migliaia relativi al credito fiscale stimato nel 2021 dalla controllata e trasferito alla Società in sede di consolidato fiscale.